Puja di Lunga Vita in Nepal – Losar 2018 – anno del Cane di Terra

Ringraziamoli per quello che fanno per noi
e per quello che fanno per tutti!


Ogni anno, come da tradizione per inaugurare l’anno nuovo tibetano, gli amici e i discepoli di Lama Gangchen offrono una PUJA DI LUNGA VITA a Kathmandu quest’anno sarà il 22 febbraio durante i festeggiamenti del Losar 2018.

Questa è un occasione di grande benedizione ed auspicio per accrescere l’energia del maestro e le sue attività. Quest’anno, la puja verrà dedicata anche a Lama Michel Rinpoche e Lama Caroline.

Per organizzare la puja si raccolgono fondi che copriranno le spese per le offerte delle sostanze rituali, e donazioni agli oltre 200 monaci e ai maestri.

L’energia positiva accumulata incrementa la vita oltre alle circostanze favorevoli per coloro che partecipano sia direttamente che indirettamente.

Potete anche fare una donazione per una dedica personale speciale, specificando per iscritto il beneficiario e le ragioni della dedica. Tutte le dediche saranno lette ogni giorno per 15 giorni da Lama Gangchen e dai monaci durante le puja per celebrare il Losar fino al 2 marzo, giorno dei miracoli di Buddha Shakyamuni.

Per favore fate le vostre offerte entro il 11 febbraio 2018 all’ufficio del Kunpen Lama Gangchen di Milano o alla segreteria dell’Albagnano Healing Meditation Center, o con bonifico bancario con causale: puja di lunga vita Nepal

c/c bancario n° 2877/24
intestato a Lama Gangchen Kiurok Tsochun
Help in Action ONLUS – Via Marco Polo 13 , Milano
Banca Popolare di Sondrio Agenzia 13 – Milano
ABI: 5696 CAB: 1612
IBAN: IT58 D056 9601 6120 0000 2877 X24
(obbligatorio dal 1° gennaio 2008)

Per chi versa dall’estero:
IBAN: IT58 D056 9601 6120 0000 2877 X24
BIC/SWIFT: POSOIT22

Pagamento Paypal – Carta di Credito
https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr?cmd=_s-xclick&hosted_button_id=CVQ8ZUJ8QCBVS

Potete anche contattare direttamente Gabriella Lo Re: gabriellalore@gmail.com


30 gennaio 2018 – Maritse, la Dea della Chiara Luce – Iniziazione con Lama Gangchen Rinpoche

Maritse, la Dea della Chiara Luce, ha il potere di dissipare le oscurità dell’ignoranza e di proteggere dalla paura, dalle situazioni pericolose e dalle interferenze che sorgono da cause animate e inanimate. E’ una delle ventun Tara.Con la sua pratica, possiamo accendere la nostra più luminosa luce interiore.

Maritse,the Goddess of Clear Light
Maritse, the Goddess of Clear Light, has the power to dissipate the obscurities of ignorance and to protect us from fear, from dangerous situations and from interferences that arise from both animate and inanimate causes. Maritse is one of the Twenty-One Taras. Through this practice we can switch on our most luminous inner light.

Contributo straordinario per i Soci € 25,00

5 dicembre 2017 – Iniziazione e pratica di Buddha Maitreya con Lama Gangchen Rinpoche

Il nome Maitreya in sanscrito, o Ciampa in tibetano, significa il Buddha dell’amore che ci aiuta a realizzare la nostra vera natura umana, la nostra natura di Buddha.

Nel sistema delle cinque famiglie di Buddha, Maitreya appartiene alla famiglia di Vairochana.

Maitreya è attualmente il Reggente di Buddha Shakyamuni, in attesa di scendere nel nostro mondo dalla Terra Pura di Tushita per girare la ruota del Dharma ancora una volta, quando gli insegnamenti di Shakyamuni saranno stati dimenticati.

Ora, durante il tempo di insegnamento di Buddha Shakyamuni, abbiamo l’opportunità di ascoltare, contemplare e meditare sul suo insegnamento e anche se non realizziamo subito il nostro pieno potenziale quando si manifesterà Maitreya saremo collegati con lui e rapidamente ne otterremo la realizzazione. Alcuni fiori si aprono con il sole e altri con la luna così, anche se non raggiungiamo realizzazioni ora, abbiamo sempre una possibilità in futuro. Maitreya ci aiuta anche a sviluppare ora l’energia speciale di amore e di grande compassione, perciò creare immagini di Buddha Maitreya è vantaggioso sia adesso che in futuro ed è di beneficio per molti esseri che sono come le api attratte dal nettare di un fiore sbocciato. (Tratto dalla sadana Maitreya – Peace Publications).

20 giugno 2017 – Iniziazione di Parnashavari con Lama Gangchen Rinpoche

Parnashavari (sanskrito), Loma Ghyonma in tibetano, è la dea eremita delle montagne, capace di dissipare l’ignoranza e di proteggere dalle malattie (in particolare da quelle infettive). E’ identificata anche come la ventesima Tara, specializzata nella cura della malattie grazie al potere delle erbe medicinali. Indossa un gonnellino di foglie e, in una mano, stringe un bouquet di piante officinali. E’ pacifica e irata allo stesso tempo; appartiene alla famiglia di Buddha Amoghasiddhi e quindi enfatizza il rapido compimento delle attività illuminate del Buddha.

6 giugno 2017 – Iniziazione di Singamukha – La Dakini di Saggezza dal Volto di Leone con Lama Gangchen Rinpoche

Questa pratica è stata elaborata da Lama Gangchen sulla base dell’antico testo “Guru Yoga della Dakini dal Volto di Leone” di Gyalwa Ensapa. Singamukha sottomette le forze angosciose del subconscio che tentano di invadere il mondo diurno della coscienza e rappresenta l’aspetto primordiale della saggezza femminile.

Contributo straordinario € 25,00

11 maggio 2017 – Celebrazione del Vesak con Lama Gangchen Rinpoche e i rappresentanti del Forum delle Religioni

Il Vesak, che ricorda la nascita, l’illuminazione e il paranirvana del Buddha storico, rappresenta un momento ideale per riflettere sull’importanza della pace interiore come più solido fondamento per la pace nel mondo.

Proclamato giornata d’importanza mondiale dalle Nazioni Unite per il messaggio universale di pace e gioia che da secoli trasmette all’umanità, per il Kunpen Lama Gangchen è da anni un’ottima occasione per ospitare un incontro di preghiera con i rappresentanti del Forum delle Religioni.

Serata ad offerta libera.

20 aprile 2017 Iniziazione di Mahakala blu a sei braccia con Lama Gangchen Rinpoche

Mahakala a sei braccia è un protettore del Dharma in generale e in particolare della tradizione Mahayana.
Mahakala è conosciuto in Tibet come Nagpo Chenpo, o più comunemente come Gonpo (“signore” o “protettore”).
La raffigurazione di Mahakala a sei braccia (Gonpo Ciag Drugpa) è un’emanazione di Avalokitesvara, manifestazione della compassione di tutti i Buddha.

Questa pratica aiuta a pacificare i conflitti e risolvere i problemi; aumentare la saggezza e le qualità positive; portare le persone verso il sentiero spirituale, dileguare la confusione, il dubbio e l’ignoranza.

Nell’iconografia le sei braccia rappresentano il raggiungimento delle sei Paramita (le perfezioni dei Bodhisattva) e i cinque teschi attorno alla testa, i cinque supremi guaritori, i Dhyani Buddha.

Contributo straordinario per i soci € 20,00

14 marzo 2017 – Iniziazione e pratica Prajnaparamita con Lama Gangchen Rinpoche

La perfezione della saggezza, la Prajna Paramita, è racchiusa nel Sutra del Cuore della Saggezza. Questo Sutra è il cuore degli insegnamenti buddhisti della scuola Mahayana, è praticato in Cina, in Giappone, nel Sud-est Asiatico e in Tibet.

L’illuminato Avalokitesvara, in una grande assemblea di monaci e saggi rispose a una domanda del saggio Shariputra sul modo corretto di percepire i cinque aggregati. Vennero così spiegati i Cinque Sentieri verso l’illuminazione, i dodici anelli di originazione interdipendente, le quattro nobili verità e la profonda conoscenza trascendentale della vacuità, da un punto di vista relativo e assoluto.

Partecipare a questa iniziazione è importante in vista degli insegnamenti sulle Sei Paramita che Lama Michel Rinpoche darà a partire dal 28 marzo 2017.

 

Contributo straordinario € 25,00

31 gennaio 2017 – Le 28 costellazioni in connessione con l’Autoguarigione Tantrica NgalSo con Lama Gangchen Rinpoche

Trasmissioni di importanti metodi di guarigione astrologica come il mantra del Buddha Re dei Pianeti, i differenti sistemi di guarigione degli elementi e un rituale speciale per realizzare la pace con le 28 Costellazioni lunari (Gyukar).

Visualizzando il mandala della forma illuminata dei pianeti comprenderemo l’interdipendenza tra questi e noi stessi.

All’epoca di Buddha la vita della gente era più semplice e quindi era anche più facile comprendere le interazioni tra le persone e l’ambiente.

Oggi, in un mondo estremamente complesso, è molto più difficile identificare le interazioni di causa ed effetto, tutto risulta spesso ingigantito ed è facile creare karma collettivi, sia positivi che negativi, molto potenti.

E’ molto importante avere un’attitudine di rispetto per i fenomeni naturali e per i pianeti e comprendere il processo d’interdipendenza secondo il quale noi abbiamo influenza sui pianeti e questi influenzano noi.

Così facendo molti ostacoli dovuti dalle influenze negative astrologiche e alla mancanza di armonia tra il nostro microcosmo e il macrocosmo saranno eliminati e noi sperimenteremo maggiore successo nel lavoro, serenità nelle relazioni e saremo più protetti da possibili avvenimenti sfortunati.

Contributo straordinario € 20,00.